La Verna: il Santuario

La Verna: il Santuario
Un’incantevole gita alle porte della Romagna che vi farà scoprire il fascino della natura e assaporarne i suoi profumi.

 

LA VERNA: IL SANTUARIO

Se pensate che la Romagna sia solo mare, sole e discoteca, vi sbagliate. 
C’è infatti un’altra Romagna, lontana dalla costa affollata di turisti e fatta di monti, acque cristalline e natura selvaggia. 
Il cui cuore pulsante di vita è il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. 

Ne avevamo già parlato nel nostro blog QUI.

Ci sarebbe tanto da vedere, e sono luoghi magici che io personalmente adoro. 
Pensate che già a pochi giorni di vita “facevo trekking” da queste parti nello zaino di mio babbo e di mia mamma e che poi i miei primi passi li ho fatti proprio quassù 🙂

MA VENIAMO A NOI. 
Oggi voglio portarvi in un posto particolarmente bello, ricco di storia e davvero affascinante: La Verna e il suo Santuario. 

Partiamo da Cervia e puntiamo nel navigatore Santuario La Verna. 

Percorriamo strade davvero incredibili con paesaggi mozzafiato. 
Facciamo una piccola sosta per scattare qualche foto. 

Una che ci colpisce particolarmente è la Strada dei Mandrioli: notate con stupore la bellezza di una parete rocciosa, chiamata “Scalacce” che rappresentano uno dei più noti affioramenti della Formazione Marnoso-Arenacea.

La strada offre numerosi panorami sull’Alta valle del Savio verso la giogaia, il Monte Comero e Fumaiolo e lo spettacolare altopiano di Nasseto.

Dopo un caffè caldo e un pezzettino di gustosa ciambella romagnola nell’ incantevole paesino di Badia Prataglia, arriviamo a La Verna. 

 

LA VERNA:

Lasciamo l’auto comodamente nel parcheggio e ci incamminiamo verso il Santuario. 
Che incanto!!!
Mi piace troppo vedere la vostra espressione di felicità e ammirazione nel vostro volto!!! 

 

Al Sacro Monte della Verna avvennero molti eventi miracolosi: fra gli altri, San Francesco qui ricevette le Stimmate durante la Quaresima del 1224. 

Visitiamo il Santuario rimanendo davvero sbalorditi dalla sua bellezza. 

Tra le tante cose che vediamo e scopriamo oggi, rimaniamo davvero a bocca aperta da questa cosa che non sapevamo.

SIETE PRONTI?
Quante volte avete visto il particolare della “Creazione di Adamo” della Cappella Sistina?

 Come sappiamo è probabilmente uno degli affreschi più conosciuti al mondo, diventato quasi un’icona, un simbolo grazie alla sua bellezza.

 

 

TENETEVI FORTE.

Il Maestro Michelangelo Buonarroti, nacque proprio in queste zone e si è ispirato proprio a questi luoghi magici del Casentino per realizzare quella, che è stata sicuramente una delle sue opere più importanti al mondo.
 
Il Monte Penna de La Verna domina la valle casentinese con la sua forma particolare e facilmente riconoscibile. Ma un punto realmente interessante, poco conosciuto, forse perchè anche un po’ nascosto, è la visuale che si ha su questo monte da quello che adesso è chiamato il Sasso di Adamo.
Probabilmente Michelangelo si servì di un disegno preparatorio molto dettagliato, quando ha dipinto “La Creazione di Adamo” nella Cappella Sistina.
 
La somiglianza è talmente evidente che ci mettiamo nella stessa posizione di Adamo sul sasso… sembra che siamo entrati nell’opera d’arte! 🤩
 

Decidiamo di rimanere a pranzo nel ristorante interno del Santuario e fare un altro giro nei boschi millenari che ci circondano. 
Sarebbe davvero un peccato non farci una passeggiata.

Ritorniamo a Cervia, felicissimi di aver trascorso una giornata diversa durante le nostre vacanze in Romagna 🙂

PS. se sei curioso di vedere ORA LIVE il Santuario, clicca qui.

A te che piace viaggiare in modo diverso: ECCO L’OFFERTA GIUSTA PER TE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE ALTRI CONSIGLI

Clicca qui per Chattare con l’Hotel

HOTEL LORETTA & CASA ZOFFOLI 
Pagina Facebook “Hotel Loretta Cervia” & “Romagna Way

Leave a Reply

Your email address will not be published.